DRAMMATICA SCOPERTA DELLA POLIZIA POCO FA : UNA TRAGICA NOTIZIA PER L’ITALIA

 

PURTROPPO I POLIZIOTTI SONO ARRIVATI TROPPO TARDI. NON C’ERA PIÙ NIENTE DA FARE:

Altre due vittime dello stato.

Due ambulanti sessantenni si sono tolti la vita impiccandosi perché non riuscivano più ad arrivare a fine mese.

È successo a Biella, nel quartiere di Chiavazza. I vicini hanno raccontato che due anni fa i due avevano subito un furto in casa, e questo aveva “lasciato un segno profondo soprattutto nella donna”. Per paura che fosse vittima di ulteriori furti, riporta l’ANSA, la coppia aveva messo in vendita la villetta in cui abitava, senza però riuscire a venderla.

Oggi dei due ambulanti, che sognavano di trasferirsi in Toscana per godersi la pensione, rimane solo il ricordo.

La cronaca dei fatti da Repubblica.it:

“Si sono tolti la vita perché non riuscivano più a vivere con il loro guadagno. E lo hanno fatto insieme. Doppio suicidio a Chiavazza, nel biellese: marito e moglie sessantenni sono stati trovati morti impiccati nel garage della loro casa in via Coda. Erano entrambi venditori ambulanti al mercato ma da qualche tempo con ogni probabilità non riuscivano più, con il loro lavoro, a sopravvivere.

A dare l’allarme è stato il proprietario dell’autorimessa dove i coniugi parcheggiavano il camion. Il fatto che da alcuni giorni nessuno lo avesse spostati ha destato dei sospetti.

I cadaveri sono stati scoperti oggi dalla polizia, entrata nella villetta. La coppia ha lasciato alcuni messaggi (“Perdonateci, siamo sul lastrico”) per spiegare il doppio suicidio, che sarebbe dovuto a motivi economici”.

You may also like...

5 Responses

  1. Giuseppe ha detto:

    Qualunque sia lo stato di vita non si deve mai togliere la vita propria o altrui Xkè Dio solo è il padrone della vita noi siamo suoi custodi e basta! Pregherò per tutti coloro che vivono brutte situazioni economiche!

  2. Giancarlo ha detto:

    Ciao. CERTO CHE, SE FOSSERO STATI DEI ” CLANDESTINI ” PURE LA caritas LI AVREBBE AIUTATI

  3. gilda ha detto:

    per noi italiani e per i nostri figli nessun aiuto se si rivolge alla chiesa il prete ti manda dai servizi sociali i quali se hai dei minori che vivono con te ,te li tolgono con dei pretesti e non li potrai riavere se non a 18 anni e se saranno loro a cercarti poi ti mandano dallo psichiatra perché cosi dicono è un percorso che devi fare e intanto vi lasciano morire di fame e vi prendono pure in giro o per meglio dire vi deridono questa è l italia dei nostri giorni

  4. Luigi ha detto:

    Il tutto grazie alla partitocrazia che ci ha governato negli ultimi vent’anni!! W M5S!! RIFLETTETECI!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *